TOP
Image Alt

SARDEGNA: OGLIASTRA TRA MARE E MONTAGNA

SARDEGNA: OGLIASTRA TRA MARE E MONTAGNA

/ per person
(0 Reviews)

PERIODO DI EFFETTUAZIONE

da maggio a ottobre

POSSIBILITA’

di prolungamento del viaggio con soggiorno mare
di arrivo in aereo dai principali aeroporti italiani e auto a noleggio – quote su richiesta

 

QUOTE DI PARTECIPAZIONE INDIVIDUALE a partire da

Adulti in camera doppia € 240.00
Adulti in camera singola € 295.00
Bambini 0-12 anni in 3° e 4° letto € 170.00
Acconto alla prenotazione € 100.00
Assicurazione annullamento * € 20.00
Assicurazione ann.to bambini * € 10.00
Minimo partecipanti 02

* L’assicurazione copre anche annullamenti causa positività COVID-19

** Quotazione su richiesta Luglio-Agosto

*** Supplemento traghetto diurno a/r alta stagione (luglio e agosto)€ 100.00 a persona

 

LE QUOTE COMPRENDONO

traghetto diurno con passaggio ponte per due persone + auto fino a 5 metri, diritti portuali, sistemazione in hotel 4 stelle nella tipologia di camera prescelta, prima colazione, assicurazione RC EuropAssistance, assistenza di personale specializzato.

LE QUOTE NON COMPRENDONO

tassa di soggiorno ove prevista, pasti, bevande, ingressi durante le visite, extra di carattere personale, assicurazione facoltativa annullamento.

Contratto di viaggio
Guida di Viaggio

PIANO DEL VIAGGIO

1

Giorno 1 - Olbia, Nuoro, Mamoiada e Regione dell'Ogliastra

Partenza da Olbia con mezzi propri per Nuoro, capoluogo della regione più montuosa ed aspra della Sardegna, con la Cattedrale di Santa Maria della Neve e della chiesetta della Solitudine, dove riposa la scrittrice nuorese premio Nobel Grazia Deledda. Visita del Museo Deleddiano e del Museo del Costume Sardo. Pranzo in ristorante. Saliremo sulle pendici del Monte Ortobene dove si erge il Cristo Redentore e da dove si gode di un panorama mozzafiato. Proseguimento Mamoiada, paese famoso per la maschera dei Mamuthones e visita del Museo della Maschera Mediterranea. Visita di una famosa Cantina di produzione del Cannonau. Sistemazione in hotel a Tortoli o dintorni.
2

Giorno 2 - da Tortoli percorso naturalistico verso Rifugio Erbelathori

Livello di difficoltà: media - scarpe comode con fondo Incontro con la guida e partenza da Tortoli per il Rifugio Erbelathori (Gennargentu) intorno alle ore 07:30. In pochi chilometri raggiungeremo la quota di 1200 m slm; si visiterà una zona incontaminata, che si presenta veramente come un grande anfiteatro naturale. Si va dagli 800 metri fino ai 1834 di Punta La Marmora, tetto della Sardegna, percorrendo i vecchi sentieri dei pastori che hanno a lungo abitato, e per diverse generazioni, questo territorio selvaggio. Vivrete l’emozione di incontrare durante il percorso enormi lecci cavi e alcuni ginepri e tassi millenari, così come quella di vedere l’aquila in volo sopra la vostra testa o un branco di mufloni correre liberi. Per pranzo vi verranno offerti prodotti tipici del territorio prodotti a chilometro zero: il prosciutto di Villagrande, il casu axedu, il pistoccu, i gathulis (frittelle a base di patate). Si proseguirà nell’escursione per la via delle acque, ascoltando il suono della stessa tra le rocce per arrivare fino alle piscine naturali di Bau Mela. Rientro in struttura previsto intorno alle ore 18:00.
3

Giorno 3 - in barca da Santa Maria Navarrese verso le cale del Golfo di Orosei

Incontro con la guida e partenza per Santa Maria Navarrese. Imbarco su Fuorirotta Charter per escursione alle cale. Doppiato Capo Monte Santo si entra nel Golfo di Orosei e proseguendo lungo la costa si potranno vedere i piccoli fiordi di Portu Pedrosu e Portu Quau; dopo 15 minuti circa sotto le falesie apparirà Cala Goloritzé col suo suggestivo arco di roccia e la sua guglia calcarea. Si prosegue per Cala Mariolu dove ci si ferma per un'ora e un quarto; si proseguirà la navigazione per Cala Biriola dove la sosta si aggirerà anch'essa attorno ad un'ora e un quarto. Terminata la sosta a Cala Biriola si torna indietro verso le Piscine di Venere, raggiungibili solo via mare, caratterizzate dall'acqua perfettamente turchese e da bellissimi scogli bianchi semisommersi, dove avverrà la sosta pranzo, a base di pesce, di cinquanta minuti. È possibile immediatamente dopo la sosta pranzo fare una visita alla caratteristica Grotta del Fico (ingresso escluso), ultimo rifugio della foca monaca nel Mar Mediterraneo, oppure sostare nuovamente a Cala Biriola per un'ora circa godendosi ulteriormente ciò che la splendida spiaggia ha da offrirvi. Terminata l'eventuale visita o l'ulteriore sosta si prosegue verso l'ultima tappa dell'escursione, Cala dei Gabbiani, dove anche in questo caso la sosta si aggirerà attorno all'ora e un quarto.
4

Giorno 4 - Mamoiada e Olbia

Fine del tour con mezzi propri. Possibilità di prolungamento del soggiorno per una delle località della Regione dell'Ogliastra.

Tour Location

0.0
Rating 0
Comfort 0
Food 0
Hospitality 0
Hygiene 0
Reception 0