TOP
Image Alt

ROMANIA

ROMANIA

/ per person
(0 Reviews)

DATE DI PARTENZA

Mese giorno
Giugno
Luglio ** 25
Agosto *** 29
Settembre 12
Ottobre
Novembre
Dicembre

QUOTA DI PARTECIPAZIONE INDIVIDUALE

Adulti in camera doppia € 1275.00
Adulti in camera singola € 1395.00
Bambini 0-12 anni in 3° e 4° letto € 895.00
Acconto alla prenotazione € 400.00
Assicurazione annullamento * inclusa
Supplemento partenze Luglio ** € 35.00
Supplemento partenze Agosto *** € 70.00
Minimo partecipanti 20
Massimo partecipanti 30

* L’assicurazione copre anche annullamenti causa positività COVID-19

 

LE QUOTE COMPRENDONO
volo di linea in classe economy da Roma Fiumicino, tasse aeroportuali italiane e straniere, 1 bagaglio a mano, 1 bagaglio da stiva, bus gran turismo con distanziamento di legge per tutta la durata del viaggio, sistemazione in hotel 4 stelle come da programma, pensione completa dalla cena del primo giorno alla prima colazione dell’ultimo giorno, visite come da programma, accompagnatore/trice professionista per tutta la durata del viaggio, assicurazione RC EuropAssistance, assicurazione annullamento.

LE QUOTE NON COMPRENDONO

adeguamento tasse aeroportuali, pasti non citati da programma, bevande, ingressi durante le visite, extra di carattere personale..

PIANO DEL VIAGGIO

1

Giorno 1 - Bucarest

Appuntamento in aeroporto di Roma Fiumicino. Partenza con volo di linea diretto a Bucarest (su richiesta, possibilità di volo di linea da uno dei maggiori aeroporti italiani). Dopo il ritiro del bagaglio trasferimento in centro ed incontro con la guida per il trasferimento in hotel. Prima della cena, giro panoramico della capitale romena con la Piazza della Rivoluzione e la Piazza dell’Università.
2

Giorno 2 - Sibiu

Partenza per Sibiu. Sosta a Cozia per la visita del Monastero: situato sulle rive del fiume Olt, fu costruito nel 1386 dal più grande principe della Valachia “Mircea il Vecchio” che riposa il suo sonno eterno in questa Chiesa. Il Monastero Cozia è uno dei più importanti esempi di arte medioevale in stile bizantino della Romania. Nel museo del monastero si possono vedere i vecchi manoscritti, ricami e oggetti di culto. Pranzo in ristorante. Arrivo a Sibiu: considerata una delle città più belle ed interessanti della Romania, si trova in Transilvania e venne fondata dai Sassoni nel 1190. Ad oggi la città conserva splendide architetture storiche e primati che le hanno permesso di diventare Capitale Europea della Cultura nel 2007. Centro turistico e culturale di notevole importanza, sorge nelle vicinanze del famoso Castello di Dracula a Bran ed a pochi km da Sighisoara. Suddivisa in Città Alta e Città Bassa, il centro storico è caratterizzato da stradine ripide e strette su cui si affacciano edifici tipici del XVII secolo con i loro inusuali tetti a timpano, ma anche ampie e numerose torri di difesa. Una passeggiata in alcune delle piazze più belle della Città Alta è immancabile, da Piata Mare, o Piazza Grande, a Plata Mica, ovvero Piazza Piccola, e Piazza Huet, sulla quale si affacciano diversi edifici gotici. Più rustica ma altrettanto ricca di fascino è la Città Bassa, collegata tramite il Ponte delle Bugie alla parte alta. Sistemazione in hotel. Cena tipica in ristorante rurale.
3

Giorno 3 - Biertan, Sighisoara e Bistrita

Partenza per Sighisoara. Sosta a Biertan, per la visita della Chiesa fortificata. Il villaggio di Biertan si trova nel cuore della Romania e più precisamente nella sua regione più conosciuta: la Transilvania. Un piccolo paese che conta meno di 3000 anime, incastonato tra le colline alla confluenza di due corsi d’acqua, relativamente distante da qualsiasi centro di grandi dimensioni. La particolarità di Biertan è quella di ospitare una cittadella fortificata di origini medievali, realizzata a protezione di una chiesa gotica; fra le meglio conservate e fra le più importanti dal punto di vista storico. Anche per questo, nel 1993, la chiesa fortificata di Biertan è stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, insieme a quelle di altre sei vicine località della Transilvania. Pranzo in ristorante. Arrivo a Sighisoara, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, è la città più romantica della Romania grazie al suo grazioso borgo medievale, piazze caratteristiche e antiche mura. Fondata dai Sassoni alla fine del XII secolo, raggiunge il suo massimo splendore nel XV secolo quando diventò una città libera. Questo gioiello architettonico ha 9 torri delle 14 originarie, possenti bastioni, case medievali e un magico mix di tortuose viuzze acciottolate, ripide scalinate, piazzette appartate e un cittadella incantevole conservata. Ma Sighișoara è nota anche per essere la città natale del Principe della Valacchia Vlad Tepes L’impalatore, ispiratore del famoso romanzo di Bram Stoker, Dracula. Sistemazione in hotel a Bistrita.
4

Giorno 4 - Monasteri della Bucovina e Suceava

Partenza per la regione della Bucovina, che nasconde al suo interno delle incredibili costruzioni: i monasteri dipinti, sparsi ovunque. Tra gli edifici più spettacolari della Romania, veri e propri tesori dell’arte bizantina, troviamo i Monasteri dipinti della Bucovina, nel nordest del Paese, dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. I più spettacolari sono il Monastero di Voronet, il Monastero di Moldovita e il Monastero di Sucevita. Gli affreschi esterni dei Monasteri risalgono al XV e XVI secolo ma non sono semplici decorazioni murali visto che rappresentano scene della Bibbia nelle quali sono presenti personaggi dell’epoca: Su tutte le facciate degli edifici troviamo dei cicli decorativi completi dove sono inseriti principi e sovrani moldavi sono al fianco di santi e profeti. I turchi, nemici storici dei romeni e della cristianità, sono destinati agli Inferi e incarnano i demoni. In questo modo la Bibbia e la vita dei più importanti santi ortodossi venivano spiegate agli abitanti dei villaggi grazie all’eccezionale uso di colori e forme. Pranzo in ristorante. Sistemazione in hotel a Suceava.
5

Giorno 5 - Le Gole di Bicaz e Miercurea Ciuc

Partenza per le Gole di Bicaz, uno spettacolare ponte di collegamento tra la Transilvania e la Moldavia, nella parte centrale delle montagne di Hășmaș dei Carpazi orientali. Il fiume Bicaz ha scavato per millenni nella dura pietra della montagna, riuscendo così ad attraversarla ed a creare un paesaggio monumentale di una bellezza sconcertante. Dopo aver rimosso la coperta di calcare, il fiume Bicaz e i suoi affluenti (Cupaşul, Lapoşul, Bicăjelul e Şugăul), quando incontrarono barriere calcaree che non potevano essere penetrate, riuscirono a infiltrarsi nel sottosuolo, creando un'erosione dall'interno e quindi spaccando alcuni pendii come visto nella zona delle Serpentinele Mari. Il paesaggio carsico, composto da miscele di diaspri, ceneri vulcaniche, conglomerati, marne e arenarie, rocce di diversi colori e forme, rappresenta uno dei percorsi turistici più impressionanti e spettacolari dei Carpazi. Le Gole scolpite nella pietra sono circondate da pareti verticali di 300-400 metri, mentre le affascinanti serpentine sono come dei trucioli abbandonati nelle rocce che serpeggiano attraverso le maestose montagne. Pranzo in ristorante. Arrivo a MIercurea Ciuc, per una speciale visita: la fortezza medievale aprirà le sue porte con musica e degustazione di vini, dando la possibilità di vivere il vero fascino medievale sul paese degli Szekleri. Sistemazione in hotel.
6

Giorno 6 - Brasov, Bran e Sinaia

Partenza per Brasov, città nella regione romena della Transilvania, circondata dai Carpazi. È nota per le mura e le roccaforti medievali sassoni, per l'altissima Chiesa Nera in stile gotico e per i vivaci caffè. La piazza Piaţa Sfatului, nel centro storico acciottolato, è circondata da colorati edifici in stile barocco e ospita la Casa Sfatului, ex municipio trasformato in museo sulla storia locale. Pranzo in ristorante. Proseguimento per Bran, piccolo comune della Romania di poco più di 5.000 abitanti; formato dall’unione di ben cinque caratteristici villaggi: Bran, Poarta, Predeluț, Șimon, Sohodol. Questo piccolo comune è diventato molto famoso per via del fatto che ospita il Castello di Bran, altrimenti conosciuto come Castello di Dracula, una delle maggiori attrazioni turistiche della Transilvania e di tutta la Romania. Sistemazione in hotel a Sinaia, definita la "perla dei Carpazi".
7

Giorno 7 - Castello di Peles e Bucarest

Visita del Castello di Peles, situato a pochi metri dal centro di Sinaia, costruito tra il 1875 e il 1883 per volere di re Carlo I, considerato da molti tra i più belli d’Europa, è stato il primo tra gli europei ad essere interamente illuminato dalla corrente elettrica. Il castello è stato la residenza estiva della famiglia reale fino al 1947 e le 160 stanze dell’edificio, solo 10 visitabili, sono impreziosite da impressionanti lampadari in vetro di Murano, affreschi, ricami in seta e molti altri lussi. L’ingresso è decorato con sculture in noce e bassorilievi mentre il soffitto di vetro è mobile e si apre sul cielo. Partenza per Bucarest. Pranzo in ristorante. Pomeriggio dedicato alla visita della città, metropoli moderna e dinamica, con un fascino unico e tante cose da vedere tra palazzi, chiese, strade e monumenti. Lasciatosi alle spalle ormai definitivamente il durissimo XX secolo, che l’ha vista al centro di guerre, dittature e catastrofici eventi naturali, Bucarest sta provando con tutta sè stessa a rialzarsi, e a mostrare al mondo il suo lato migliore. L’ingresso della Romania nell’Unione Europea del 2007 ha certamente agevolato il compito, portando con sè investimenti che hanno migliorato le infrastrutture e l’aspetto generale della città, che oggi è un mix unico di palazzi novecenteschi, ampi parchi e giardini, e un bel po’ di atmosfera post-sovietica. Bucarest è solitamente la porta d’ingresso al paese, e spesso viene snobbata da chi decide di intraprendere un viaggio in Romania, a favore delle più rinomate città di Sighisoara e Brasov, dei monti Carpazi e dei monasteri della Bucovina. Ma saltarla sarebbe un errore: la capitale si merita una visita, fosse soltanto per visitare l’immenso Palazzo del Parlamento, voluto da Ceausescu per sottolineare le sue manie di grandezza: è l’edificio più pesante del mondo, il secondo più grande del mondo per estensione e il terzo in volume. Sistemazione in hotel.
8

Giorno 8 - Aeroporto di Bucarest e sede di partenza

Trasferimento in aeroporto per il disbrigo delle formalità d’imbarco e la partenza del volo diretto a Roma Fiumicino (o uno dei maggiori aeroporti italiani). Arrivo in Italia, trasferimento libero per la sede di partenza.  

Tour Location

0.0
Rating 0
Comfort 0
Food 0
Hospitality 0
Hygiene 0
Reception 0

Post a Comment