TOP
Image Alt

Palazzo Farnese e Villa Lante

Palazzo Farnese e Villa Lante

/ per person
(0 Reviews)

PIANO DEL VIAGGIO

1

data

Arrivo e Caprarola per la visita della splendida Villa Farnese. Edificato nel suggestivo borgo di Caprarola in provincia di Viterbo, allora di piccole dimensioni e poco conosciuto, il cinquecentesco Palazzo Farnese ne decretò la fama e la prosperità nei secoli a venire, legando il paese al nome di una potente casata in ascesa nel Rinascimento italiano: la nobile famiglia Farnese, governatrice dei ducati di Parma e Piacenza (1545-1731) e Castro(1537-1649).Visitato tutt’oggi per la sua grandiosa architettura e il fasto delle sue sale affrescate, il Palazzo Farnese si attesta come uno dei più importanti palazzi manieristi di tutta Europa, la cui complessa genesi è particolarmente trascinante se relazionata ai grandi avvenimenti che interessarono il periodo. Si trova qui la celebre Scala Regia progettata dal Vignola, celebrata e imitata fin da subito come suo capolavoro e riconosciuta gioiello assoluto dell’architettura del Cinquecento. La struttura è quella di una scala a chiocciola di forma elicoidale, conosciuta e usata come scala di servizio diviene qui un elemento centrale dell’intero edificio fregiandosi del titolo di scalone di rappresentanza. Il progetto prende ispirazione dalla scala del Bramante in Vaticano ma si differenzia da essa per i connotati monumentali, che attraverso le trenta colonne doriche binate, la sapiente illuminazione e i fastosi affreschi conducono l’ospite dal piano seminterrato se giunto a cavallo, o dal piano dei Prelati se a piedi, verso il piano Nobile che ospitava gli ambienti privati del Cardinale. Visita degli interni e ad una piccola parte dei giardini in quanto si proseguirà per Villa Lante a Bagnaia per la visita dei giardini dalla struttura uguale identica a quelli di Villa Farnese, costeggiando il Lago di VICO. Vista di Villa Lante, La straordinaria particolarità di Villa Lante è insita nella predominanza del giardino rispetto all'opera architettonica, infatti la residenza si sdoppia in due piccoli edifici gemelli (anche se costruiti in tempi diversi) simmetrici rispetto all'asse centrale del giardino che domina l'intera composizione attraverso il percorso d'acqua. Le geometrie d'acqua a Villa Lante: l'acqua nasce da un trionfo di geometrie disegnate da siepi sempreverdi e statue di peperino e segue un percorso che crea bacini e giochi d’acqua particolari. Da segnalare anche una tavola di peperino con un fresco ruscello che l’attraversa nel mezzo per tenere freschi frutta e verdura durante i pasti degli antichi proprietari (detta mensa del cardinale). Il Giardino di Villa Lante è così un luogo incantato creato e voluto da un potente cardinale in nome della supremazia dell’uomo sulla natura. Chiusa in un rigoroso dedalo geometrico opera dell’architetto Jacopo Barozzi da Vignola, Villa Lante fu costruita nella seconda metà del Cinquecento per volere del cardinale Gambara, a ridosso di un bosco già riserva di caccia. La Villa è attraversata longitudinalmente da un ruscello che sgorga in alto dalla roccia e segue il pendio del terreno, sfruttandone i dislivelli e raccordandoli con terrazze e fontane fino a placarsi nel quadrato della fontana dei Mori. Nel pomeriggio viaggio di rientro n sede.

Tour Location

0.0
Rating 0
Comfort 0
Food 0
Hospitality 0
Hygiene 0
Reception 0

Post a Comment