TOP
Image Alt

AUSTRALIA GRAN TOUR

AUSTRALIA GRAN TOUR

/ per person
(0 Reviews)
DATE DI PARTENZA
Mese giorno
tutto l’anno ogni giorno della settimana
QUOTA DI PARTECIPAZIONE INDIVIDUALE
a partire da – a persona € 4825.00
Assicurazione annullamento 5%
LE QUOTE COMPRENDONO
  • sistemazione in hotel 4 come da programma
  • trattamento di pernottamento e prima colazione
  • noleggio auto gruppo piccolo (Perth – Adelaide – Melbourne – Ayers Rock – Darwin – Cairns)
  • chilometraggio illimitato
  • tutte le assicurazioni con copertura delle franchigie
  • biglietto del treno Sydney – Blue Mountain andata e ritorno in classe turistica
  • assicurazione RC EuropAssistance.
LE QUOTE NON COMPRENDONO
  • biglietto aereo internaziinale Italia – Perth – Brisbane – Italia
  • voli domestici Perth – Adelaide – Melbourne – Sydney – Ayers Rock e Alice Springs – Darwin – Cairns – Brisbane
  • pasti non citati da programma
  • visite, escursioni e attività individuali
  • extra di carattere personale.

PIANO DEL VIAGGIO

1

1° giorno - Perth

Arrivo all'aeroporto internazionale di Perth. Ritiro dell'auto a noleggio e trasferimento in hotel. Pernottamento.
2

2° giorno - Perth: la città più soleggiata al Mondo

Prima colazione. Intera giornata di visite liebere della città: costruita nel 1839 quando l’Australia occidentale era una distesa lussureggiante di natura ancora incontaminata; la zona, infatti, era abitata dall’antica tribù aborigena degli Nyoongar. Nella zona erano presenti moltissimi giacimenti minerari e, proprio per questo motivo, gli inglesi decisero di costruire un piccolo centro urbano e cominciare l’esplorazione della zona. I giacimenti minerari si rivelarono così ricchi di oro da richiamare un gran numero di emigranti; la città crebbe a dismisura fino a raggiungere la sua conformazione attuale. Ancora oggi il settore minerario rimane uno dei punti forti dell’economia della regione, ma è stato affiancato da altri settori in forte espansione, quali il turismo e l’agricolturaPerth è una delle capitali più isolate al mondo, è più vicina a Singapore che a Sydney. Il centro abitato più vicino, Adelaide, è a circa 2700 km di distanza. È proprio questo suo isolamento che ha fatto sì che Perth mantenesse un buon rapporto tra lo spazio vivibile ed edificato e gli angoli naturali, selvaggi e rilassanti che la circondano. Conosciuta come la capitale più soleggiata d’Australia, Perth ha un clima mediterraneo: calda e secca in estate, fredda e umida in inverno. Questo clima e la sua vicinanza sia al fiume che all’oceano, regalano ai suoi 1.730.000 di abitanti un ambiente sereno e tranquillo. Una delle maggiori caratteristiche di Perth è che le sue coste sono considerate terre “pubbliche”, accessibili a chiunque. Oltre alla bellezza delle sue coste, la città è resa unica dal fascino dello Swan River, il fiume che scorre lungo la città. Nella parte settentrionale del fiume c’è Kings Park e i quartieri sul lungofiume dell’epoca d’oro con le loro case imponenti; più giù, invece, verso le spiagge si trovano i quartieri più nuovi che vanno avanti fino al mare. Alla foce del fiume Swan si trova lo storico porto di Fremantle, con la sua ricca storia del mare, la sua comunità creativa e la cultura del caffè da strada. A monte da Perth, dove il fiume si divide in un corso d’acqua tortuoso, si trova la Swan Valley, il più vecchio distretto di vigneti dello stato. Sistemazione in hotel. Pernottamento.
3

3° giorno - Perth: escursione ai pinnacoli

Prima colazione. Partenza per le favolose formazioni calcaree note col nome di Pinnacles si trovano nei pressi di Cervantes sulla Turquoise Coast, a 250 km a nord di Perth nel Western Australia. Cittadina dedita alla pesca dei gamberi d'acqua dolce, Cervantes è il punto di accesso per il Nambung National Park, dove si trova il Pinnacles Loop, una strada di 4 km percorribile in auto o a piedi in circa un'ora. Nel Pinnacles Desert si trovano migliaia di incredibili pinnacoli di pietra calcarea che sovrastano sabbie dorate. Con un po' di fortuna, potresti imbatterti anche in emù selvatici. Il parco, con il suo paesaggio surreale, può essere visitato tutto l'anno, ma è particolarmente affascinante in primavera, durante la fioritura di acacie e fiori selvatici. Fai una visita all'alba per ammirare le ombre proiettate dalle insolite formazioni oppure ammira il paesaggio al tramonto, quando i colori cambiano man mano che il sole scende. Rientro in hotel a Perth nel tardo pomeriggio. Pernottamento.
4

4° giorno - Adelaide

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto pe rla consegna dell'auto a noleggio. Volo diretto ad Adelaide. All'arrivo ritiro dell'auto a noleggio e trasferimento in hotel. Pernottamento.
5

5° giorno - Adelaide

Prima colazione. Intera giornata di visite della città: Adelaide è definita come “una delle città meglio progettate al mondo”; la città è il risultato tangibile del lavoro del suo primo supervisore, il colonnello William Light. La cui statua di Light domina Montefiore Hill, volgendo lo sguardo verso l’Adelaide Oval. Fondata nel 1836, Adelaide è stata la prima colonia libera di tutta l’Australia e conta ad oggi una popolazione di circa 1.262.000 abitanti. Come ogni città moderna, Adelaide presenta palazzi e grattacieli; la sua struttura consente, tuttavia, la perfetta convivenza di antichi tesori e stili contemporanei. Una grande attenzione è posta nel mantenersi sempre a “misura d’uomo”. Sin dagli anni Settanta del Novecento Adelaide è divenuta famosa per il buon cibo e l’ottimo vino. Lo stato è la patria del boom della produzione del vino australiano; qui viene prodotto almeno il 60% dei vini locali. L’Adelaide Central Market è probabilmente il più eccezionale mercato di prodotti freschi in Australia. La città è rinomata per i suoi ristoranti; stiamo parlando dei caffè di Gouger Street e dei ristorantini gourmet disseminati in tutti gli angoli cittadini. Lifestyle modaiolo e feste goliardiche completano l’atmosfera respirabile in questa città: glamour e all’avanguardia. Il primo festival in calendario è l’Adelaide Festival of Art, uno dei festival artistici più celebri e importanti al mondo; nei mesi di febbraio e marzo, questo festival e l’Adelaide Fringe accolgono migliaia di visitatori. Situata sulla costa meridionale dell’isola e affacciata direttamente sull’Oceano Indiano, Adelaide ha un clima tipicamente mediterraneo e particolarmente secco. Nel corso degli anni Adelaide ha sviluppato una sua fortissima identità culturale, tanto che oggi è considerata uno dei principali centri culturali del paese. La città ospita tre atenei universitari assieme ad un numero rilevante di scuole di lingua e colleges; ogni anno viene invasa da moltissimi studenti stranieri. Proprio in questa città, infine, si tiene l’Adelaide Film festival, ovvero la rassegna cinematografica più  nota di tutto il continente. Per comprendere meglio le ragioni che hanno portato Adelaide a subire una crescita culturale di tale levatura, dobbiamo tornare agli anni della sua fondazione; Adelaide, infatti, ha una storia totalmente diversa dalle altre città australiane. Mentre la maggior parte delle città fu fondata come colonia penale inglese, Adelaide nacque come centro di uomini liberi; il suo motto “uniti per il bene comune”, dà un’idea precisa dei valori che caratterizzavano e caratterizzano ancora oggi questa città. Mossa da ideali di libertà di pensiero e di multiculturalismo, Adelaide divenne ben presto il punto di riferimento per gli immigrati che volevano tentare fortuna nel continente australiano. La sua popolazione è il risultato di un mix di culture diverse tra loro ma, sostanzialmente, molto ben integrate l’una con l’altra. Con gli anni la città è cresciuta e ha rafforzato le sue principali infrastrutture tanto che il settore terziario è oggi uno dei più fiorenti. Eppure, appena poco fuori l’area metropolitana, si estendono immensi campi coltivati, per la maggior parte destinati al settore vinicolo, motore trainante dell’economia di tutta la regione. Anche lo sport ha un ruolo di spicco in questa città: essa ha ospitato fino al 1999 il Gran Premio di Formula 1. Oggi si tiene a Melbourne, con grande dispiacere di tutti gli abitanti della città. Ogni anno la città ospita il Tour Down Under, la più importante gara internazionale di ciclismo organizzata in Australia. Raggiungendo la città in aereo atterrerai all’aeroporto di Adelaide, recentemente implementato da un piccolo terminal internazionale. Se non ami l’aereo moltissimi treni e pullman collegano il centro con le principali altre città australiane. Anche i trasporti interni alla città sono stati resi molto efficienti: noterai subito la tipica O-Bahn, un particolare autobus che corre su rotaia. Il city centre ha dimensioni ridotte e la sua popolazione non supera i 20.000 residenti mentre il resto della popolazione vive nell’area metropolitana che si estende intorno al centro cittadino. Nel 1840, per governare la zona, fu istituito il Consiglio Cittadino di Adelaide; questa istituzione, che esiste ancora oggi, è la più antica di tutte le autorità municipali del continente. Il centro commerciale della città è il Central Market intorno al quale troverai una vastissima scelta di caffè e ristoranti con cucine tipiche di tutte le nazioni del mondo. Da visitare è anche il centro di cultura aborigena di Tandaya, qui potrai scoprire di più su questo popolo e acquistare prodotti tipici di questa cultura. Da non perdere, a circa cinquanta chilometri dalla città, è l’isola dei Canguri; si tratta di un vero e proprio paradiso in cui poter osservare moltissime delle specie animali e vegetali della natura australiana. Pernottamento.
6

6° giorno - Adelaide Barossa Valley

Pirma colazione. Parenza per Barossa Valley, un viaggio lento nella terra dei grandi vini. Le valli di Barossa e Clare si possono facilmente visitare in giornata da AdelaideMc Laren Vale dista dalla capitale solo 40 minuti. Eppure gli eccellenti vini e la buona cucina finiranno per trattenervi da queste parti decisamente più a lungo. Dedicate qualche giorno a ciascuna meta, concedetevi un viaggio lento, visitando cittadine d’altri tempi, pedalando tra le aziende vinicole e concedendovi un soggiorno all’insegna dell’edonismo nelle località turistiche del South Australia. Alle città situate lungo il Murray River - lo scoprirete presto - appartiene uno spirito pragmatico oltre che un forte senso d’identità nazionale. Le estati calde e asciutte e gli inverni freschi e temperati fanno della Barossa Valley una delle migliori regioni al mondo per la produzione vinicola. È dunque una tappa irrinunciabile per chiunque nutra anche solo un minimo interesse per il buon vino. Nonostante la scarsa estensione del territorio − la vallata è lunga appena 25 km − i vigneti della Barossa Valley garantiscono una produzione annua pari al 21% di quella nazionale australiana e le aziende vinicole si possono facilmente visitare nel corso di una gita in giornata da Adelaide, situata a soli 65 km a sud-ovest. Da queste parti - oltre alle guglie gotiche delle chiese e ai cottage di pietra - noterete probabilmente una spiccata predilezione per würstel, pretzel e crauti: nulla di strano, le cittadine della zona si distinguono per il retaggio germanico, che risale al 1842.  È ampia la varietà di tour enologici che partono in esplorazione della Barossa Valley, sia da Adelaide sia dalle località stesse della valle. Le prenotazioni si possono effettuare presso il Barossa Visitor Information Centre. È possibile anche solcare i cieli della valle in mongolfiera, con voli di un’ora che partono da Tanunda (la principale localita turistica della valle) e comprendono la prima colazione con tanto di champagne. Le aziende vinicole sono rinomate soprattutto per i loro Shiraz, mentre fra i bianchi il più apprezzato è il Riesling. Nella zona sono presenti circa 80 vigneti e 60 cantine aperte al pubblico, dalle più piccole ed eleganti wine room ai complessi di grandi dimensioni. La scena è dominata dai ‘baroni della Barossa Valley’, vale a dire le grandi aziende dalla fama ormai consolidata, ma non mancano le giovani cantine emergenti dalla qualità spesso eccellente. Qualche nome? L' Henschke ad esempio, a circa 10 km a sud-est di Angaston nella Eden Valley, è rinomata per l’Hill of Grace, il rosso che costituisce il fiore all’occhiello della sua produzione. O ancora Peter Lehmann Wines con i suoi pluripremiati Shiraz e Riesling. E per alternare la visita alle aziende vinicole con un’esperienza del territorio di altra natura, niente sarà più piacevole di un’escursione ai parchi regionali della Barossa Valley, attraversati da un’ampia rete di sentieri adatti a chiunque, dai camminatori della domenica ai più intrepidi amanti del bushwalking. Rientro in hotel ad Adelaide nel tardo pomeriggio. Pernottamento.
7

7° giorno - Melbourne

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto pe rla consegna dell'auto a noleggio. Volo diretto a Melbourne. All'arrivo ritiro dell'auto a noleggio e trasferimento in hotel. Pernottamento.
8

8° giorno - Melbourne

Prima colazione. Intera giornata di visita della città:  notevole la sua impronta europea; ha anche il pregio di cambiare il suo stile e i suoi colori con estrema facilità, seguendo i trend e le influenze del momento. Ricca di edifici neogotici, cattedrali maestose, banche imponenti, grandi negozi, sofisticate boutique, gallerie d’arte e teatri, presenti dietro ogni angolo, Melbourne è, senza dubbio, una città magica. Nascosta tra questi palazzi, si snoda una fitta rete di stradine piene di vita che promuovono la cultura dei caffè e delle ricercate boutique per lo shopping. Eppure Melbourne non sarebbe la stessa senza lo sport; eventi quali la Melbourne cup o lo stadio Melbourne Cricket Ground fanno parte del tessuto sociale della città. Seconda per importanza dopo Sydney, Melbourne occupa la costa sud orientale del paese ed è la seconda città più popolata del continente. La città si divide in due zone distinte: The City of Melbourne: è il centro governativo e commerciale della città occupato soprattutto da uffici e dalle sedi delle grandi multinazionali; la grande Melbourne: è l’area metropolitana costituita da trentuno municipalità; è in questa zona residenziale che abita la maggior parte dei quattro milioni di abitanti della città. Fondata nel 1835 dal colonizzatore John Batman, Melbourne ha subito assunto il profilo di grande città. Grazie alle risorse accumulate in seguito alla ricerca dell’oro nello stato del Victoria, è stato possibile migliorare la città; sono stati costruiti eleganti palazzi pubblici, il tessuto stradale e il trasporto pubblico sono stati implementati e la città è stata abbellita con viali e monumenti in stile vittoriano. Negli Melbourne è cresciuta a dismisura, non solo in termini di ricchezza, ma anche in grandezza, diventando una città variegata e ricca di interessi. Gli abitanti hanno riservato a questa città dei soprannomi; ecco alcune “definizioni locali” della città di Melbourne: Città Giardino: per gli ampi spazi verdi disseminati in ogni angolo della città; Capitale culturale: città dove hanno sede molti dei principali musei e dei centri di cultura di tutto il Paese e che ogni anno organizza numerosi e importanti festival di ogni genere. In merito all’impegno profuso dalla città nei confronti dell’arte e della cultura, l’Unesco ha conferito un premio a Melbourne dichiarandola Città Letteraria; Città dello sport: per i numerosi eventi sportivi che la città ospita, tra cui il Gran Premio di Formula 1 e gli Australian Open di Tennis. Nel 1956 Melbourne è stata scelta come sede per le Olimpiadi. Nonostante la sua popolazione di aggiri attualmente sui 4.100.000 abitanti, con una crescita costante negli ultimi anni, l’ottimo stile di vita di Melbourne si è mantenuto tale; permane una rigorosa attenzione per il buon cibo, per il caffè, per l’arte e la cultura. Qui potrai trovare delle ottime pietanze nei graziosi pub disseminati in ogni angolo della città, gustare piatti ricercati, o passeggiare con del cibo da asporto lungo il Southbank. Questa zona, dedicata allo shopping e ai ristoranti caratteristici lungo lo Yarra River, è diventata una vera e propria estensione del centro cittadino; i Docklands rappresentano la parte più recente della città, sorta sull’acqua. Ma allora perché dovresti venire a Melbourne? La verità è che ci sono mille ragioni per visitare questa splendida città. La città offre una colorata moltitudine di divertimenti e opportunità di intrattenimento e, magari, il punto di partenza per scoprire la Mornington Peninsula. Ecco alcune considerazioni sul clima e temperature. Se non ami il caldo torrido che caratterizza alcune zone dell’Australia, Melbourne potrebbe essere la città giusta per te; qui, infatti, il clima è meno caldo delle altre città australiane, ma anche più variabile. Considera anche che molti italiani emigranti hanno scelto questa città come loro destinazione, dal momento che qui si trova una delle maggiori comunità italiane dell’intero continente australiano. Moltissimi ristoranti ed esercizi commerciali, infatti, sono gestiti da cittadini italo-australiani ormai pienamente inseriti, a pieno titolo, nell’economia del Paese. Pernottamento.
9

9° giorno - Melbourne: Great Ocean Road

Prima colazione. Partenza per la Great Ocean Road, da Melbourne in circa 90 minuti raggiungerai Torquay, una delle cittadine per surfisti più conosciute in Australia, dove sono nati i brand: Rip Curl e Quiksilver. Ad altri 45 minuti più a sud, Lorne è un'altra affascinante località balneare, nota per la sua vivace scena artistica (da non perdere Qdos Arts), e la sua spiaggia lunga un chilometro. Sarebbe l'ideale pranzare qui prima di continuare verso l'attrazione più celebre della Great Ocean Road, i 12 Apostoli. Nelle immediate vicinanze, l'incredibile Loch Ard Gorge merita di essere visitata prima di ritornare a Melbourne. Rientro in hotel a Melbourne nel tardo pomriggio. Pernottamento.
10

10° giorno - Sydney

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto per la consegna dell'auto a noleggio. Volo diretto a Sydney. Trasferimento linero in hotel. Pernottamento.
11

11° giorno - Sydney

Prima colazione. Intera giornata di visite libere di Sydney: abitata da più di 40.000 anni dalle popolazioni aborigene, la zona di Sydney venne scoperta nel 1770 da James Cook. Cook approdò nella baia di Botany Bay e diede il nome di Nuovo Galles del Sud al nuovo territorio appena scoperto. Nel 1788 gli inglesi tornarono nella zona con l’intento di stabilirsi definitivamente: fu Arthur Philipps ad approdare nel porto e a fondare la città che, in pochissimo tempo, divenne un grande centro urbano. Ancora oggi il 26 Gennaio si celebra l’Australia Day con il quale si ricorda lo sbarco inglese nella baia di Sydney. Dopo la fondazione della città, verso gli inizi del 1800, gli esploratori si spinsero in lungo e in largo nel nuovo territorio e, attraversando le montagne, arrivarono fino alle fertili pianure dell’ovest. La ricchezza del territorio venne accompagnata da un’ottima condotta politica; le condizioni economiche e sociali di tutti i cittadini durante tutto il corso dell’800, fino agli inizi del ‘900 migliorarono esponenzialmente. Le due guerre mondiali videro l’arruolamento di tantissimi australiani nelle forze armate. Da questo momento l’Australia divenne una vera e propria realtà internazionale; cominciarono così le moderne ondate di immigrazione internazionali. Le ondate migratorie costituiscono, ad oggi, uno dei fattori principali nell’economia dello stato australiano. Tantissime erano le popolazioni aborigene che abitavano la zona prima della colonizzazione inglese. L’opera di colonizzazione e le malattie portate dagli europei, come il vaiolo, portarono alla decimazione delle popolazioni locali in breve tempo. Oggi gli aborigeni del Nuovo Galles del Sud sono poco più di 150.000, il 2% della popolazione totale e quasi il 30% del totale degli aborigeni australiani. Per avvicinarsi a questa cultura puoi organizzare una visita all’Australian Museum o ai Royal Botanic Gardens; spesso, in questi luoghi, vengono organizzate mostre interamente dedicate a questa antica cultura. Poco fuori dalla città meritano una visita il Brisbane Water National Park e la Murramarang Aboriginal Area all’interno del parco nazionale omonimo. In linea generale la città e il Nuovo Galles del Sud in generale possono essere visitati durante tutti i mesi dell’anno. Pernottamento.
12

12° giorno - Sydney

Prima colazione. Altra giornata a disposizione per la visita della città di Sydney. Consigliamo una crociera al tramonto nella baia di Sydney che vi farà apprezzare la bellezza della città da un altro punto di vista. Pernottamento.
13

13° giorno - Blue Mountain

Prima colazione. Trasferimento libero alla stazione ferroviaria. Da Sydney con un treno giornaliero sarà facile raggiungere le Blue Mountain per una giornata a contatto con la natura: con un orizzonte blu di alberi di eucalipto che sembrano allungarsi all'infinito, aspettati di rimanere incantato dalla bellezza naturale delle Blue Mountains, un sito dichiarato Patrimonio dell'Umanità. Esplora l'area percorrendo uno dei sentieri che si estendono su 140 km per ammirare la vegetazione endemica e le stupende formazioni rocciose oltreché per esplorare le grotte sotterranee; tutto ciò è l’ideale per una vacanza all'aria aperta. Ascolta le leggende del sogno raccontate dalle guide aborigene e ammira il lavoro degli artisti locali prima di ritirarti in un hotel di lusso circondato dalla natura selvaggia. Rientro in hotel in treno a Sydney in serata. Pernottamento.
14

14° giorno - Ayers Rock

Prima colazione. Trasferimento libero in aeroporto per il volo interno da Sydnei ad Ayers Rock. All'arrivo ritiro dell'auto a noleggio e trasferimento in hotel. Il pellegrinaggio a Uluru (Ayers Rock), grande icona australiana, è un’esperienza di viaggio imperdibile. Oggi esistono vari modi per vivere questa destinazione in modo responsabile e nel rispetto della cultura locale, ma il vostro viaggio può essere notevolmente arricchito anche da numerose attrattive situate fuori dagli itinerari più battuti nel deserto del Northern Territory. Preparatevi dunque a un’esperienza entusiasmante attraverso il Red Centre, tra spettacolari arrampicate e trekking, una cultura e una storia affascinanti e alcuni festival ed eventi davvero insoliti. Pernottamento.
15

15° giorno - King's Canyon

Prima colazione. Nel pomeriggio, dopo le ulteriori visite di Uluru, partenza per la parte centrale del Red Center. Arrivo a King's Canyon. Sistemazione in hotel. Pernottamento.
16

16° giorno - Alice Springs

Prima colazione. Indossa scarpe da trekking. Alzati prima che il caldo si faccia sentire e ammira il sole sorgere dalla cima del Kings Canyon. Concediti almeno quattro ore per affrontare l'impegnativo Kings Canyon Rim Walk, una passeggiata di sei chilometri con una vista spettacolare sulla gola e sul paesaggio circostante. Scegli una passeggiata guidata con un esperto aborigeno per scoprire il significato del territorio per i locali. Il vicino Kings Canyon Resort realizza visite guidate, e AAT Kings organizza un tour di un giorno che parte dal Ayers Rock Resort. Gli escursionisti esperti apprezzeranno la sfida del percorso di 22 chilometri Giles Track che dal Kings Canyon conduce alle Kathleen Springs. Nel pomeriggio partenza per Alice Springs. All'arrivo sistemazione in hotel. Pernottamento.
17

17° giorno - Alice Springs - Darwin

Prima colazione. Visita di Alice Springs: circondata da terra rossa e da catene montuose di rara bellezza, troverai Alice Springs, una città d'arte e di eventi. Alice Springs, nota ai locali semplicemente come "Alice", è il cuore pulsante del Red Centre australiano. Il punto di partenza per esplorare le meraviglie naturali dell'outback del Northern Territory, tra cui Uluru, Kata Tjuta, Kings Canyon, le West MacDonnell Ranges e il loro iconico Larapinta Trail, la sabbia rossa del Simpson Desert e la stupefacente vista delle Devils Marbles. È anche un luogo affascinante per esplorare la cultura aborigena australiana. Trasferimento in aeroporto per la consegna dell'auto a noleggio ed il volo diretto a Darwin. All'arrivo ritiro dell'auto a noleggio e trasferimento. in hotel. Pernottamento.
18

18° gionro - Kakadu National Park

Prima colazione. Partenza per il Kakadu National Park: Nel più grande parco nazionale dell'Australia potrai ammirare una lussureggiante foresta pluviale e gallerie di arte rupestre di 20.000 anni fa. Scopri la cultura aborigena dalle popolazioni tradizionali dei Bininj/Mungguy, ammira le maestose cascate e assisti al volo di milioni di uccelli migratori nelle zone umide. La magia di Kakadu si esprime in sei stagioni incredibilmente diverse. Rientro in hotel a Darwin nel tardo pomeriggio. Pernottamento.
19

19° girono - Cairns - Cape Tribulation

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto per la consegna dell'auto a noleggio ed il volo diretto a Cairns. All'arrivo ritiro dell'auto a noleggio e partenza lungo la bellissima costa che, con i suoi 140 km di strada fra Cairns e Cape Tribulation vi lasceranno senza fiato man mano che proseguite verso nord. Appena lasciato il traffico cittadino della città, il paesaggio cambia e man mano diventa sempre più incontaminato: gli hotel e i resort sulla spiaggia di Palm Cove e Port Douglas faranno spazio a strisce di sabbia deserte, e ad un certo punto dovrete imbarcarvi su un traghetto per attraversare il Fiume Daintree ed essere trasportati sul lato opposto, nel cuore dei Tropici del Queensland. Viaggiando sulla Great Barrier Reef Drive, vi brilleranno gli occhi alla vista della verde Foresta Pluviale, delle acque blu del Mar dei Coralli, e delle dorate spiagge vergini. Una volta arrivati a Cape Tribulation, le opportunità non mancheranno. Di giorno la Grande Barriera Corallina è a due passi, dove si può fare snorkeling, paddling, immersioni, e nuotare con le tartarughe marine. Nell’interno, potreste provare a sorvolare la foresta con una zipline per una scarica di adrenalina CONSIGLIO: La lontananza dalla civiltà di questa zona significa niente ricezione telefonica e niente negozi: fate provvista di acqua e cibo, dimenticatevi dei cellulari, e godetevi la splendida Spiaggia di Cape Tribulation! Sistemazione in hotel. Pernottamento.      
20

20° giorno - Cape Tribulation: la foresta pluviale

Prima colazione. Dedica una giornata alla Foresta Pluviale di Daintree. Le chiome degli alberi si fanno più fitte, passerai il tempo col naso all’insù per apprezzare le incredibili forme e colori degli alberi. L’Alexandra Lookout è un punto panoramico che offre una vista a 180 gradi su ciò che vi circonda, mentre gli appassionati di geografia storica possono recarsi al Daintree Discovery Centre. Quando la strada si avvicina alla costa, il numero delle passerelle nella foresta corrisponde alle spiagge isolate che si trovano al fondo di esse. Pernottamento.
21

21° giorno - Port Douglas

Prima colazione. Partenza per Port Douglas, città tropicale con splendide spiagge orlate di alberi,  Four Mile Beach che si estendono lungo la baia e un piccolo centro città verdeggiante pieno di caffè e bar alla moda. Yacht di lusso provenienti da tutto il mondo attraccano al porto turistico riparato di Port Douglas, dove partono le barche turistiche per crociere panoramiche verso i vicini isolotti corallini e le spedizioni verso spettacolari punti di immersione sulle barriere coralline esterne. Sistemazione in hotel. Pernottamento.  
22

22° giorno - Port Douglas

Prima colazione. Giornata di riposo ed escursioni individuali.
23

23° giorno - Palm Cove

Prima colazione. Partenza per Palm Cove: splendida località di mare, ricca di lusso e divertimento, è un meraviglioso rifugio per chi cerca il relax, ma sopratutto per un'escursione alla Grande Barriera Corallina: l’unica forma vivente della natura visibile dalla luna. Considerato come un gigantesco acquario di 2000 km dai colori meravigliosamente esotici. Una tavolozza di azzurri che sfida la capacità di descrizione umana per dimensioni, bellezza, paesaggistica e ricchezza di vita che racchiude. Ogni sua isola ha un proprio richiamo e personalità ed ognuna è ugualmente stupenda per i suoi paesaggi. La sua fauna e vegetazione, le acque cristalline, la vita marina e le condizioni climatiche quasi perfette, fanno di queste isole un luogo da sogno. Pernottamento.
24

24° giorno - Palm Cove

Prima colazione. Giornata di riposo ed escursioni individuali.
25

25° giorno - Brisbane

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto di Cairns per la consegna dell'auto a noleggio ed il volo diretto a Brisbane. All'arrivo trasferimento libero in hotel. Pernottamento.
26

26° giorno - Brisbane

Prima colazione Intera giornata di visite della città: Brisbane è la terza città più grande dell'Australia, ed è la capitale dello stato del Queensland. Fino a non molto tempo fa, il resto dell'Australia la considerava poco più di un paesone di campagna, ma Brisbane si è scrollata di dosso questa poco piacevole fama ed è divenuta uno dei centri più sviluppati del paese. Da quando ha ospitato una serie di importanti eventi internazionali negli anni '80, tra cui i Giochi del Commonwealth del 1982 e l'Expo 88, Brisbane si è sviluppata fino a diventare una città vivace e cosmopolita con diversi quartieri interessanti, un buon panorama di caffè all'aperto, uno stupendo parco sulle rive del fiume, un fitto calendario culturale ed una discreta vita notturna. La crescente industria turistica del Queensland ha portato un afflusso di visitatori nella sua capitale, e con il suo clima quasi perfetto nell'arco di tutto l'anno, Brisbane si rivela una piacevole sorpresa. Pernottamento.
27

27° giorno - Italia

Prima colazione. Trasferimento libero in aeroporto di Brisbane per il volo di rientro in Italia.

Tour Location

0.0
Rating 0
Comfort 0
Food 0
Hospitality 0
Hygiene 0
Reception 0
You don't have permission to register