TOP
Image Alt

Guida di Viaggio Friuli Venezia Giulia

Il Friuli Venezia Giulia è la regione situata nell’estremità nord-orientale dell’Italia, al confine con la Slovenia e l’Austria. Affacciata sul mare Adriatico e circondata da alte montagne, il Friuli Venezia Giulia racchiude tanti diversi paesaggi. Impressionante è l’altopiano del Carso, formato da nuda roccia battuta dal vento, dove l’erosione del suolo ha dato vita a una serie di grotte, cavità e “risorgive”. Spettacolari sono i panorami di alta montagna delle Dolomiti Orientali, della Carnia e delle Alpi Giulie, tra laghi, vallate e aree protette. Dal confine con il Veneto a Monfalcone, la costa è orlata di  lagune e presenta lunghe spiagge sabbiose, dove sorgono varie località turistiche tra cui la rinomataLignano Sabbiadoro. Da Monfalcone a Trieste la costa è invece rocciosa. Alla grande varietà dei paesaggi corrisponde un patrimonio culturale  altrettanto ricco e variegato, determinato da una storia complessa e dalla confluenza, in questa terra, di diverse  popolazioni. Per questo motivo il Friuli Venezia Giulia si presenta come un piccolo universo in cui si fondono tante diverse tradizioni: è la “terra dei contrasti”. Le province del Friuli Venezia Giulia sono: Trieste (capoluogo),GoriziaPordenoneUdine.

TRIESTE

La provincia di Trieste si estende lungo una piccola striscia di terra nell’estremità sud-orientale del Friuli Venezia Giulia, tra il Mare Adriatico e il confine con la Slovenia. La peculiarità dell’ambiente, i tesori di storia e arte e il carattere spiccatamente mitteleuropeo la rendono una destinazione straordinaria, che in passato ha incantato e ispirato importanti scrittori come Rainer Maria RilkeJames JoyceItalo Svevo. Sul tratto costiero si apre l’ampio golfo che accoglie la città di Trieste con il suo porto e un’alternanza di baie, porticcioli e scogliere mozzafiato con castelli a picco sul mare, tra cui lo spettacolare castello di Miramare. La provincia di Trieste è caratterizzata dall’aspro paesaggio carsico che è sempre capace di sorprendere e affascinare i visitatori. In prossimità della costa il territorio si presenta come una landa pietrosa dove imperversano raffiche della bora e punteggiata di vegetazione mediterranea, mentre verso l’interno prevale un alternarsi di alture con avvallamenti e boscaglia. Aree protette di particolare valore sono la Riserva Naturale della Val Rosandra dove crescono piante rare e particolari, la Riserva Naturale Marina di Miramare che si estende in un ambiente marino-costiero con rocce scoscese e una grande varietà di flora e fauna sottomarina e la Riserva Naturale delle Falesie di Duino, una fascia di bianche falesie che scendono a strapiombo nel mare. Nel Carso triestino si possono ammirare grandiosi spettacoli naturali come la famosa Grotta Gigante, le bocche del Timavo con verdi e fiorenti rive, la caratteristica Dolina di Percedol, una valle caratteristica ricca di rigogliosa vegetazione. Innumerevoli sono anche le grotte e le caverne di interesse speleologico, molte ancora inesplorate. Ma il fascino del territorio oltrepassa gli aspetti naturalistici: l’elegante città d’arte di Trieste, dove sono evidenti gli influssi della cultura asburgica, i piccoli paesini dell’entroterra con le loro tradizioni e perfino le piccole località turistiche della costa costituiscono grandi tesori custoditi in questa piccola striscia di terra.

GORIZIA

La provincia di Gorizia è situata nell’area sud-orientale del Friuli Venezia Giulia, al confine con la Slovenia e si affaccia sul Mare Adriatico. Questo piccolissimo territorio racchiude una grande ricchezza di paesaggi, oltre a tante testimonianze di storia e arte che rivelano influssi culturali germanici, slavi e latini. Il tratto costiero è dominato dalla meravigliosa laguna di Grado, destinazione turistica di fama internazionale, con spiagge dorate e un suggestivo intreccio di canali tra isole e isolotti. In questo ambiente incontaminato sorgono due aree protette, habitat ideali per numerose specie di uccelli: la Riserva Naturale della Valle Cavanata e la Riserva Naturale della Foce dell’Isonzo, dove vivono anche cavalli Camargue allo stato brado. La fertile pianura dell’Isonzo, famosa per la produzione di eccellenti vini, presenta ampie distese di vigneti, paesini pittoreschi e scorci panoramici di singolare bellezza. Uno dei paesaggi più peculiari della provincia e dell’intera regione è offerto dal Carso, altopiano di roccia calcarea con terreno aspro e roccioso, coperto da una ricca e colorata vegetazione mediterranea. Area di alto valore naturalistico, il Carso è stato teatro di feroci combattimenti durante la prima guerra mondiale come è evidente dalle trincee, camminamenti e opere difensive, segni indelebili di una triste pagina di storia. Altro paesaggio caratteristico è costituito dal Collio, la terra dei grandi vini friulani: un susseguirsi di colline coperte da viti e costellate da piccoli borghi come Oslavia, Dolegna del Collio e Cormons. Le testimonianze di un passato travagliato fino ai tempi più recenti e la coesistenza di culture diverse sono gli elementi distintivi del goriziano, una terra unica, tutta da scoprire che, come un mosaico, unisce e racchiude differenti realtà. 

PORDENONE

La provincia di Pordenone è situata nell’area occidentale del Friuli Venezia Giulia, al confine con il Veneto. Racchiusa tra le Prealpi Carniche e l’ampia pianura delimitata dai fiumi Tagliamento e Livenza, attraversa vallate, colline e piane la zona di Pordenone offre una grande varietà di paesaggi e incantevoli scenari. Le montagne, di natura dolomitica, presentano gole impenetrabili, valli strette e profonde e ospitano località turistiche di forte richiamo, tra cui il moderno e attrezzato comprensorio di Piancavallo. Paesaggi tipici della zona pedemontana sono i ”magredi”, impressionanti distese di ghiaia e ciottoli, panorami rimasti immutati nel corso dei secoli che avvolgono, in un’atmosfera senza tempo, paesini caratteristici come Cordenons, San Quirino, Vivaro, Zoppola. Nella zona collinare e pianeggiante si possono ammirare fenomeni carsici spettacolari come le sorgenti del fiume Gorgazzo, famose per le tonalità di azzurro, turchese e blu delle acque, le pittoresche sorgenti del fiume Livenza e numerosissime grotte e cavità naturali, solo in parte esplorate. Aree protette di particolare rilievo sono il Parco Regionale delle Dolomiti Friulane, ben noto per la sua bellezza, il Parco Naturalistico di San Floriano, caratteristico per il connubio di paesaggio naturale, zone coltivate e altre dedicate al pascolo e il Parco Fluviale del Noncello che attraversa la città di Pordenone. Oltre alle attrattive naturalistiche, la provincia racchiude borghi caratteristici e tesori d’arte che fondono la cultura friulana con influssi veneti e austriaci. Molte sono anche le testimonianze del passato: dal sito preistorico di Palù della Santissima alla città di Pordenone, dal borgo di Sacile al castello di Spilimbergo, ovunque sono presenti i segni di una storia complessa che affonda le sue radici nel più remoto passato. Sono inconfondibili anche i sapori di questa terra: le tradizioni gastronomiche locali, la genuinità dei prodotti tipici e un’ampia gamma di vini, che soddisferanno ogni forma di golosità.

UDINE

Situata nell’area centro-orientale del Friuli Venezia Giulia, la provincia di Udine confina a Nord con l’Austria e a Est con la Slovenia mentre a Sud è delimitata dal Mare Adriatico. Il territorio, oltremodo vario, si estende dalla meravigliosa spiaggia di Lignano Sabbiadoro, meta incontrastata del turismo balneare, alle cime innevate delle Prealpi e Alpi Carniche e Giulie, ideali per una vacanza sugli sci tra panorami mozzafiato e attrezzate località come Forni di Sopra, Sella Nevea e il comprensorio del Tarvisiano. Numerose sono le aree protette tra cui il Parco Naturale delle Dolomiti Friulane con vette e vallate abitate da cervi, camosci, stambecchi e la Foresta di Tarvisio situata nel cuore delle Alpi Giulie: una delle aree boschive più estese d’Europa che ospita tante diverse specie di animali. Meta eccezionale per le escursioni sono la laguna costiera con l’Oasi Avifaunistica di Marano Lagunare, popolata in ogni stagione da numerose specie di uccelli e la Conca dei laghi di Fusine, incastonata tra le imponenti montagne del Tarvisiano, nota per l’incanto del paesaggio e la bellezza dei colori. Elemento caratterizzante del territorio è il fiume Tagliamento, circondato da paesaggi sempre diversi e suggestivi ed entrato nella storia come teatro dei drammatici eventi legati al primo conflitto mondiale. Oltre alle meraviglie della natura, la provincia custodisce un notevole patrimonio culturale a testimonianza di una storia complessa e travagliata: siti archeologici, tra cui Aquileia con i resti della città romana e della basilica paleocristiana e la città di Udine, ricca di testimonianze artistiche e importanti centri come Cividale del Friuli e Palmanova. Il territorio è inoltre costellato da una moltitudine di ville, torri, abbazie e castelli, disseminati in aperta campagna o sulle colline. Da San Daniele, patria del celebre prosciutto, ai Colli Orientali del Friuli coperti di vitigni, la provincia di Udine offre una gustosa gastronomia, prodotti tipici e rinomati vini, che aggiungono un ulteriore tocco magico a questa terra di estremo fascino.