Caserta

03 * 04 ottobre 2020, a partire da € 195.00 a persona
Descrizione

03 ottobre 2020 * San Leucio * Casertavecchia * Caserta *
Partenza per la Campania. Colazione libera. Arrivo a Caserta per il pranzo in hotel. Sistemazione nelle camere riservate. Pomeriggio dedicato alla visita del Real Borgo di San Leucio. Il Complesso Monumentale Belvedere di San Leucio, è un’altra testimonianza del grande sviluppo edilizio che ha interessato questa terra durante il periodo borbonico. Destinato inizialmente, a riserva di caccia e di vacanza, il complesso fu ideato e sviluppato per volere di Ferdinando IV che, sulla scia della politica imprenditoriale del padre volle creare una reggia-filanda, una piccola città dedicata alla lavorazione della seta. Oggi si possono visitare l’appartamento reale, il Museo della Seta ed una raccolta degli antichi strumenti ed attrezzi restaurati e perfettamente funzionanti. Dai terrazzamenti del Belvedere, abbelliti da graziosi giardini, si gode una magnifica vista che arriva fino al Golfo di Napoli. Prima del rientro in hotel visiteremo l’antico bordo di Casertavecchia, con tipica pianta medievale, si trova arroccato su un colle dal quale domina il territorio circostante. Stretti vicoli e case di pietra si dispongono intorno alla Cattedrale, con lo splendido tiburio in stile romanico e l’alto campanile decorato da archi intrecciati e da bifore. Cena e pernottamento.

04 ottobre 2020 * Reggia di Caserta * Capua *
Prima colazione in hotel. Visita della Reggia, simbolo della città e sito UNESCO, è uno dei monumenti più importanti del patrimonio artistico italiano. Progettata, nel Settecento, dall’architetto Luigi Vanvitelli per volere di Carlo III di Borbone, è un autentico capolavoro di architettura e decorazione ed, a sua volta, un contenitore di numerose opere d’arte. Visitando il suo interno si è stupiti dal continuo susseguirsi di stucchi, bassorilievi, affreschi, sculture, pavimenti a intarsio. Notevoli quelli della Sala di Astrea, della Sala di Marte e della Sala del Trono, quest’ultima è la sala più grande degli appartamenti reali ed era adibita al ricevimento di personalità importanti. Parte integrante della maestosità e della bellezza della Reggia di Caserta è il meraviglioso Parco, tipico esempio di giardino all’italiana, costruito con vasti prati, aiuole squadrate e, soprattutto, un trionfo di giochi d’acqua. Pranzo in hotel. Partenza per Capua, attraversata dalle acque del Volturno, è di certo una delle più belle città della provincia. Difficile non restare affascinati dal suo patrimonio artistico ed architettonico: palazzi, castelli, chiese e monumenti ne ricordano il glorioso passato, quando Federico II la considerava l’ingresso del suo Regno. Visita dell’Anfiteatro Campano o Anfiteatro Capuano, di epoca romana secondo per dimensioni soltanto al Colosseo, al quale funse verosimilmente dal modello. E’ stato con ogni probabilità, il primo anfiteatro del mondo romano ad esser estato realizzato; fu sede della prima e rinomatissima scuola di gladiatori. A fine visita inizio del viaggio di rientro in sede. Arrivo in serata. Fine dei nostri servizi.



NUMERO MINIMO PARTECIPANTI 

BASE 25

QUOTA DI PARTECIPAZIONE IN CAMERA DOPPIA

€ 195.00

QUOTA DI PARTECIPAZIONE IN CAMERA SINGOLA

€ 220.00

QUOTA DI PARTECIPAZIONE BAMBINI 03/12 ANNI IN 3° E 4° LETTO

€ 145.00

ASSICURAZIONE FACOLTATIVA ANNULLAMENTO

€ 50.00






Ulteriori dettagli

La quota comprende:
viaggio in autobus gran turismo, pedaggi autostradali, autista a nostro carico, doppio autista ove previsto dalla normativa vigente in materia di sicurezza, parcheggi, ticket d’ingresso in città d’arte ove previsti, sistemazione in hotel a Caserta, trattamento di pensione completa dal pranzo del primo giorno al pranzo dell’ultimo giorno bevande comprese, tassa di soggiorno ove prevista, visite come da programma, assicurazione RC EuropAssistance, accompagnatore/trice professionista per tutta la durata del viaggio.

La quota non comprende:
pasti non citati da programma, ingressi durante le visite, mance, escursioni facoltative non citate da programma, extra di carattere personale e tutto quanto non espresso alla voce “la quota comprende”.